telefono-numero
mail-header

Servizi

Altri servizi

L’isolamento contro il freddo e l’isolamento acustico delle abitazioni moderne è un valore al quale non si può più rinunciare, l’energia primaria che abitualmente consumiamo ha costi esorbitanti in termini monetari ed ambientali. Proponiamo soluzioni per i cappotti termici di facciate ed il rifacimento delle coperture, quantifichiamo il reale risparmio del riscaldamento e forniamo analisi dei costi-benefici per ogni tipo di intervento.

Isolamento termico

L’isolamento termico di un edificio può essere paragonato in linea di principio a un thermos. Anche quest’ultimo, infatti, è concepito per tenere fresco d’estate e caldo d’inverno.

Un buon isolamento termico garantisce i seguenti vantaggi:

  • riduzione delle perdite di calore,
  • clima confortevole negli ambienti interni,
  • riduzione delle spese di riscaldamento,
  • riduzione dei ponti termici,
  • assenza di vizi costruttivi,
  • assenza di umidità e di muffe,
  • allungamento della durata di vita dell’edificio.

 

Perdite di calore

L’indicatore fondamentale per misurare la perdita di calore degli elementi di un edificio è rappresentato dal cd. coefficiente di trasmittanza termica o valore U.

Più basso è il valore U, minore l’energia dispersa attraverso l’elemento costruttivo analizzato.


Il valore U indica la quantità di calore, espressa in watt, che attraversa un metro quadrato di superficie di un elemento costruttivo di un certo spessore, a fronte di una differenza di temperatura di 1 Kelvin (equivalente a 1 grado Celsius).

Isolamento acustico

L’isolamento acustico (detto anche fonoisolamento o fonoimpedenza) è una tecnica che consente di ostacolare la trasmissione di energia sonora da un ambiente ad un altro interponendo tra i due un mezzo fisico di separazione. Pertanto la finalità precipua dell’isolamento acustico consiste nel proteggere l’uomo dai rumori attenuandone o eliminandone la percezione sonora attraverso la dissipazione dell’energia sonora.

La difesa dai rumori mediante isolamento acustico riguarda sia i rumori che si propagano per aria (rumori aerei), sia quelli che si trasmettono attraverso percussioni, vibrazioni, trascinamento (rumori impattivi o rumori d’urto)

Se si considera un divisorio rigido omogeneo (Es: parete, pannello), che separa l’ambiente che contiene la sorgente disturbante da un ambiente che si vuole isolare acusticamente, si potrà osservare che l’energia sonora (Ei) che incide sulla superficie del divisorio si divide in tre componenti fondamentali: una frazione (Er) viene riflessa, una (Ed) assorbita e un’altra (Et) oltrepassa il divisorio secondo la formula Ei=Er+Ed+Et ne consegue che r+d+t=1