telefono-numero
mail-header

Immobili: ecobonus e ristrutturazioni

Per il recupero e la riqualificazione energetica del patrimonio edilizio è possibile fruire di specifiche agevolazioni fiscali che rendono gli interventi particolarmente convenienti. Fino al 31 dicembre 2016, infatti, per le ristrutturazioni edilizie è confermata la maxi detrazione IRPEF del 50% per un massimo di spesa di 96.000 euro. Dal 1° gennaio 2017, salvo diverse disposizioni, l’incentivo tornerà alla misura ordinaria del 36% e con il limite di 48.000 euro per unità immobiliare. Ampio lo spettro degli interventi agevolabili. La detrazione spetta per interventi di manutenzione ordinaria solo per le parti comuni degli edifici, di manutenzione straordinaria, restauro e ristrutturazione edilizia. A fine anno, inoltre, scade la detrazione IRPEF/IRES del 65% per gli interventi di efficienza energetica. L’agevolazione interessa i fabbricati esistenti di tutte le categorie catastali, anche rurali, compresi quelli strumentali. Dal 2016 sono agevolabili anche le spese sostenute per l’acquisto, l’installazione e la messa in opera di sistemi domotici, cioè dispositivi multimediali per il controllo da remoto degli impianti di riscaldamento, produzione di acqua calda e climatizzazione nelle unità abitative. Resterà in vigore fino al 31 dicembre 2016 la detrazione del 65% per gli interventi relativi all'adozione di misure antisismiche su costruzioni che si trovano in zone ad alta pericolosità, se adibite ad abitazione principale o ad attività produttive.